Avvocato italiano all’estero, estradizione, detenzione italiani

avvocato Arrestati Per Furto Di Rame

Avvocato italiano all’estero, estradizione - Italia Spagna Francia Colombia Messico Costa Rica Repubblica Dominicana Stati Uniti Ecuador Perù El Salvador Guatemala Honduras Nicaragua Panama Belize Cile Brasile Marocco Algeria Tunisia Canada Regno Unito Inghilterra Regno Unito Germania Austria Belgio Bulgaria Cipro Croazia Danimarca Estonia Finlandia Grecia Ungheria Irlanda Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca Romania Svezia.

Se risulta dalla documentazione relativa al luogo di residenza o di residenza all estero della persona a cui deve essere sottoposto il procedimento, il giudice o il pubblico ministero gli invierà una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, contenente l indicazione dell autorità emittente, del reato e la data e il luogo in cui è stato commesso, nonché l invito a dichiarare o eleggere domicilio nel territorio dello Stato. Se entro 30 giorni dal ricevimento della lettera raccomandata la dichiarazione o l elezione del domicilio non viene effettuata, o se è insufficiente o inadeguata, le notifiche vengono effettuate tramite consegna al convenuto.

Allo stesso modo, è previsto che la persona sia stata trasferita all estero dopo il decreto di irricevibilità rilasciato ai sensi dell articolo 159.

L invito di cui al paragrafo 1 è redatto nella lingua dello straniero accusato quando gli atti non dimostrano che egli conosce la lingua italiana.

Quando dai documenti risulta chiaramente che la persona a cui il reato deve risiedere o risiedere all estero, ma non dispone di informazioni sufficienti per conformarsi al paragrafo 1, il giudice o il pubblico ministero, prima di emettere un decreto di irricevibilità, ricerca anche al di fuori del territorio dello stato entro i limiti consentiti dalle convenzioni internazionali.

avvocato reato di togliere km auto

Le precedenti disposizioni si applicano anche se i documenti dimostrano che la persona è detenuta all estero.

Delitto commesso all estero?

Il cittadino che, al di fuori dei casi citati nei due precedenti articoli, commette un reato in Italia per il quale la legge italiana stabilisce (la pena di morte) o la reclusione, o la reclusione non inferiore a un minimo di tre anni, è punito secondo la stessa legge, purché si trovi nel territorio dello stato.

Nel caso di un reato per il quale è imposta una punizione restrittiva sulla libertà personale di durata minore, l autore è punito su richiesta del Ministro della giustizia o di una parte lesa o ricorrente.

Nei casi contemplati dalle disposizioni precedenti, in caso di reato commesso contro le Comunità europee, stranieri o stranieri, l autore del reato è punito su richiesta del Ministro della giustizia, a condizione che la sua estradizione non sia stata concessa o non è stato accettato dal governo dello Stato in cui ha commesso il reato.

avvocato penalista droga stupefacenti Sassari

Come possiamo trovare i prigionieri italiani all’estero?

Il registro delle persone detenute nelle carceri italiane ed è una delle applicazioni del sistema AFIS SIAP, che consente di tenere tutte le informazioni sulle persone coinvolte nel procedimento penale nel territorio nazionale.

È uno strumento per la conoscenza delle materie affidate all Amministrazione penitenziaria che fornisce un servizio di informazione agli uffici giudiziari e alle forze di polizia per esigenze giudiziarie, investigative o giudiziarie.

Lo status dei detenuti nel sistema penitenziario è protetto nel senso di riservatezza, pertanto le richieste di informazioni sui detenuti devono essere accompagnate da una documentazione specifica che dimostri la loro legittimità per ottenerle. In assenza di questa documentazione le richieste non vengono esaminate.

Chi può chiedere in quale prigione ci sia un detenuto:

avvocato reati fiscali

1. Difensori

2. autorità giudiziaria

3. forze dell ordine e uffici giudiziari

4. Equitalia Giustizia

5. Familiari

Autorità giudiziaria , Forze dell ordine e Uffici giudiziari dispongono di canali dedicati perla interrogazione direta e autonoma dei detenuti.

Le procedure d’estradizione?

La persona che è soggetta a tale misura ha ricevuto un giudizio finale o un ordine di custodia in carcere.

Il tema dell estradizione è regolato, nella legge italiana, principalmente dalla Costituzione (articoli 10 e 26). Quindi per legge ordinaria (articolo 13 del codice penale e articoli 696-722 del codice di procedura penale). Infine, le convenzioni internazionali e le norme di diritto internazionale generale che, in base all articolo 696 del codice di procedura penale, se esistenti, prevalgono sulle norme di legge ordinarie.

Nel codice di procedura penale, l articolo 697 chiarisce il significato di "estradizione passiva", definita come "consegna dall Italia a uno stato straniero", mentre nel 720 si riferisce a "estradizione attiva", come "consegna da uno stato straniero all Italia".

Il primo riguarda il rispetto del cd. una condizione di reciprocità soggetta all intervento dello straniero nella procedura di estradizione passiva (l articolo 702 cpp stabilisce che "a condizione di reciprocità, lo Stato richiedente è legittimato ad intervenire nel procedimento dinanzi alla Corte di appello e alla corte di cassazione essendo rappresentato da un avvocato abilitato a patrocinare l autorità giudiziaria italiana ").

Nel presente caso, lo Stato richiedente non aveva concesso all Italia un vero diritto di intervenire nella procedura di estradizione, ma solo il diritto di presentare una domanda allo scopo di costituire una terza parte al fine di intervenire formalmente nel procedimento dinanzi ai tribunali mauritani ; tale garanzia - ha chiarito la Corte - non soddisfa il requisito dell art. 702 c.p.p. che, al contrario, garantisce un potere discrezionale che non è soggetto ad alcuna discrezionalità da parte delle autorità dello Stato richiesto.

Il secondo principio di diritto, anch esso non pubblicato, riguarda invece il termine ultimo entro il quale può intervenire l intervento dello Stato richiedente.

Questo è un profile non ancora pienamente esaminato dalla giurisprudenza, né esplicitamente governato dall art. 702 c.p.p., che non stabilisce alcuna scadenza (iniziale o finale) per l intervento dello Stato richiedente.

© 2018 avvocatostupefacenti.com. All Rights Reserved. Designed By avvocatostupefacenti.com

Please publish modules in offcanvas position.